Aria di rinnovamento, aria di democrazia, quella che arriva dagli USA

La democrazia americana sta aprendo nuove finestre (le “windows”) in grado di far circolare un’aria di rinnovamento nell’intero pianeta. A chi credeva che non avesse il carisma, persino l’età giusta per fare scelte innovative Joe Biden sta rispondendo con i fatti.
Dapprima il sostegno convinto per revocare le tutele di proprietà intellettuale per i vaccini anti Covid-19, una misura che se fosse sostenuta da tutte le altre nazioni potrebbe dare un’accelerata decisiva per porre fine alla pandemia. Poi il dossier immigrazione consegnato nelle mani della Vice Presidente Kamala Harris a cui Biden ha appena assegnato anche il compito di difendere i diritti di voto che molti stati repubblicani dell’America stanno limitando.
Georgia, Florida e Arizona hanno già approvato norme molto restrittive in tal senso e anche il Texas si sta allineando alle scelte di questi stati. Le divisioni, il nazionalismo pressapochista, la sfiducia nella scienza e nella democrazia, avute in eredità dalla pessima gestione Trump, hanno lasciato pesanti strascichi negli USA. Fa ben sperare che l’amministrazione Biden sia al lavoro per ricucire e portare avanti, in un futuro aperto e tollerante, un Paese che ha un peso specifico molto importante in tutte le relazioni internazionali.

Articoli scritti da Lucia Ciampi