Basta con l’odio!

In questi giorni, davvero nefasti sotto più punti di vista, abbiamo assistito anche ad una recrudescenza di attentati terroristici che lascia sgomenti.

A Nizza un pazzo ha ucciso tre persone che si trovavano nella cattedrale di Notre Dame, mentre a Vienna un altro terrorista vicino all’Isis, molto probabilmente con alcuni complici, ha organizzato attacchi vicino alla Sinagoga e in altri punti della città causando 4 morti e 22 feriti.

Una barbarie che si somma alle enormi difficoltà che l’Europa sta vivendo nella battaglia che ci vede fronteggiare un altro nemico subdolo e oscuro come il Covid-19.

Un aspetto da non sottovalutare è che questi atti ignominiosi sono avvenuti vicini, se non dentro, luoghi di culto, quasi a voler ribadire la matrice religiosa di delitti che con la religione non hanno niente a che fare.

Come sostiene Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio “chi usa il nome di Dio per commettere atti violenti, non è né religioso, né eroe, ma vigliacco e offende milioni di credenti”.

Sgombriamo il campo da ogni dubbio. Non è opportuno in questi casi parlare di fede.

Siamo di fronte a criminali che, in tempi bui come questi, cercano di alimentare altro odio. Dobbiamo essere coscienti che l’odio non ci porta da nessuna parte e non può essere alla base della nostra vita o dell’azione politica di chicchessia. Le vittime e i loro familiari devono avere giustizia. Noi dobbiamo aver fiducia di poter costruire un Mondo diverso, in cui l’odio sia estirpato alla radice in cui non si fanno cose “contro qualcuno” ma “per qualcuno”. Sarà un processo lungo, ma è indispensabile ed è l’unico che ci può garantire un futuro sereno.

Articoli scritti da max.frosini