Buon Natale!

Buon Natale a tutti voi! Anche quest’anno passeremo un Natale diverso, certamente meno travagliato rispetto a quello del 2020 grazie alle vaccinazioni che garantiscono una maggiore sicurezza soprattutto alla fascia della popolazione più anziana.

Tuttavia occorre non abbassare la guardia e continuare a rispettare le norme anti Covid in vigore.

Il mio pensiero va però, ancora una volta, a quelle persone che per i più svariati motivi non riusciranno a passare queste feste in compagnia dei propri cari. Per fortuna i sentimenti sono in grado di superare ogni barriera. Vorrei inviare i miei più sentiti auguri alle persone ricoverate, ai medici e agli infermieri che non potranno trascorrere questo giorno di festa in famiglia, a tutti coloro che a causa di questo virus stanno vivendo momenti di difficoltà e a chi, per motivi diversi, non troverà, sedute a tavola, persone con cui era solito festeggiare e scartare regali.

Rinnovo i miei auguri a tutti voi con alcune parole, a mio avviso molto significative, di un giornalista statunitense, corrispondente della CBS durante la seconda guerra mondiale, Eric Sevareid “Il Natale è una necessità. Deve esserci almeno un giorno all’anno in cui ci ricordiamo di non essere qui sulla Terra solo per noi stessi ma anche per altri motivi”.