Carola, novella Antigone

Arrestata e portata via come un pericoloso criminale, Carola è ormai il simbolo di questo paese, che criminalizza chi salva vite in mare e tace di fronte a razzismo e fascismo dilaganti. Sono stati pronunciati e scritti insulti indicibili, si è sfogata tutta una misoginia repressa contro Carola delinquente, bianca, tedesca, viziata figlia di papà. La verità è che

Carola è una donna coraggiosa che ha salvato quarantadue persone che sarebbero affogate in mare. I veri capitani fanno questo: ha reso giustizia ad esseri umani.

Novella Antigone, ha violato la legge scritta, ha preferito la legge morale che impone l’imperativo categorico di salvare ogni vita umana.

Articoli scritti da max.frosini