Chi preferisce davvero i fatti alle parole…

Ho letto con un pizzico di rassegnazione la dichiarazione dell’onorevole Ziello secondo cui  il PD vorrebbe massacrare le imprese e i titolari di partite IVA. Credo che attaccare l’esecutivo  su questo tipo di interventi sia veramente paradossale. Certo si può fare meglio e di più e come Pd siamo già al lavoro.

Occorre però evidenziare come l’esecutivo abbia già promosso interventi a sostegno proprio delle partite IVA come le due rate di  indennità da 600 euro per 4 milioni di lavoratori autonomi, l’eliminazione della rata dell’Irap di giugno, l’introduzione di crediti di imposta per i fitti commerciali ai soggetti in difficoltà, la riduzione degli oneri sulle bollette, l’azzeramento di plastic tax e sugar tax per tutto il 2020, la cancellazione permanente delle clausole di salvaguardia Iva e accise.

Si tratta di sgravi fiscali che valgono complessivamente 7,5 miliardi di tasse in meno nel 2020; 21,2 miliardi nel 2020; 28,5 miliardi annui dal 2022. Inoltre, sono stati erogati ad oggi oltre 4 miliardi di contributi a fondo perduto alle aziende in difficoltà. Ricordo inoltre a Ziello che abbiamo sospeso i versamenti di marzo aprile e maggio fino a settembre per circa venti miliardi. Un termine che vorremmo riscadenzare con lo scostamento di bilancio che chiederemo nei prossimi giorni al Parlamento

Articoli scritti da max.frosini