Comincia il regime populista di Orban

Quello che sta succedendo in Ungheria è spaventoso. Orban sta trasformandol’imperfetta Repubblica Democratica di Ungheria in un regime populista e autoritario.

Il primo ministro magiaro, in pratica, sull’onda di questa emergenza sanitaria che sta attanagliando tutto il continente e tutto il pianeta, si è fatto concedere pieni poteri.
Sotto gli occhi della Commissione Europea e del PPE che dovrebbero, a mio avviso, mostrarsi molto meno indulgenti nei confronti di Budapest, Orban sta, per decreto, governando senza limiti di tempo e senza alcun avversario politico. Oltretutto ha zittito molte ONG e la cosa più grave è che sta mettendo a tacere molti medici e infermieri. Un piano d’azione congeniato per nascondere le falle del sistema sanitario nazionale magiaro e per aumentare il proprio consenso. Se penso che in Italia ci sono ancora forze politiche che stanno difendendo il suo modo di agire, le mie preoccupazioni sono ancora maggiori rispetto al passato anche per il nostro Paese, perfino al periodo in cui Matteo Salvini invocava pieni poteri dalla spiaggia della riviera romagnola.

Articoli scritti da max.frosini