Con un altro passo verso una giustizia più veloce

Abbiamo approvato alla Camera la riforma del processo penale che rappresenta un sostanziale passo in avanti nel campo di quelle norme che possono aiutare la giustizia italiana ad essere più veloce ed efficiente.
Si afferma così il diritto dell’imputato di essere giudicato in un quadro di garanzie e in tempi ragionevolmente brevi, ma anche il diritto della parte lesa (in caso di condanna dell’imputato) ad essere risarcita dei danni subiti senza attendere la conclusione di processi interminabili.
La Stato ha il dovere di fare in modo che ogni processo sia celebrato in tempi degni di un Paese democratico per consentire anche ai cittadini di avere risposte rapide ad una richiesta di legalità diffusa.
La riforma della giustizia italiana è l’asse portante del PNRR e quella che ci può consentire di ottenere quelle risorse che possono rilanciare l’intero Paese. Approvando in aula le nuove norme sul processo penale abbiamo dimostrato che arrivare a testi condivisi senza compromessi a ribasso, è possibile. Dobbiamo continuare in questa direzione nella convinzione che perseguire l’obbiettivo di efficientare e rendere più rapida la giustizia è un bene per i nostri concittadini e anche per coloro che vogliono investire nel sistema Italia.

Articoli scritti da Lucia Ciampi