Ecco la proposta di legge per il contrasto agli stereotipi di genere nei libri scolastici

Martedì 13 ottobre sono intervenuta nella Conferenza Stampa di presentazione alla Camera dei Deputati della Proposta di Legge di cui sono firmataria insieme all’Onorevole Alessandro Fusacchia (primo firmatario), a Lia Quartapelle, a Paolo Lattanzio, a Rossella Muroni, a Erasmo Palazzotto a Laura Boldrini e Alessandra Carbonaro.

Il semplice intento di questa proposta è quello di aiutare scuole ed editori a fare fronte comune per contrastare gli stereotipi di genere, e in generale promuovere la diversità nei libri di testo, secondo quanto chiesto, da anni, dall’Unesco.

L’obiettivo è quello di adeguare l’ordinamento italiano ai principali standard internazionali in materia di diversità e inclusione nel settore dei libri di testo scolastici, attraverso una efficace azione di prevenzione e contrasto a pregiudizi e stereotipi di genere.

Dagli esempi di grammatica, all’impostazione dei problemi di algebra, all’attribuzione di alcuni oggetti ad una certa categoria di persone. Gli stereotipi di genere sono ormai talmente diffusi all’interno dei libri su cui i nostri ragazzi studiano che spesso li ignoriamo. Eppure non è difficile trovare frasi come “Rossella è così bella da sembrare un angelo, mentre sua sorella è talmente brutta che nessun ragazzo la degna d’uno sguardo” oppure “Aldo legge il giornale, mentre Maria cucina indossando il grembiule”. Queste frasi utilizzate come esempi di forme grammaticali sono anche concetti che vengono introiettati dai giovani. Ecco allora che si formano gli stereotipi sulla bellezza ad ogni costo, sull’uomo colto che sfoglia il quotidiano mentre la donna cucina. A volte questi messaggi sono trasmessi in maniera subdola, ma finiscono inevitabilmente per formare un’idea sbagliata nella mente degli studenti. Ecco allora la nostra richiesta di uniformarci all’ordinamento di altri paesi per proporre libri di testo scevri da ogni fuorviante stereotipo.

Qua sotto il video del mio intervento in conferenza stampa.

Articoli scritti da max.frosini