Gli Istituti Tecnici sono una risorsa! Occorre salvaguardare la possibilità di riorientamento degli studenti

Credo sia doveroso garantire un percorso formativo ai ragazzi, consono alle loro aspirazioni. Gli istituti tecnici e professionali sono stati quelli che forse hanno sofferto maggiormente questa pandemia per l’impossibilità di sostituire le attività laboratoriali che necessariamente si devono svolgere in presenza. Oltretutto in molte realtà del nostro Paese gli istituti tecnici rappresentano un punto di riferimento per l’inclusione e l’inserimento lavorativo di studenti con Bisogni Educativi Speciali (Bes) e Disturbi Specifici d’Apprendimento (Dsa). A questo proposito ritengo degno di attenzione il fatto che l’Istituto Superiore Santoni di Pisa, che rientra in questa categoria, non riesca a soddisfare la richiesta di riorientamento che arriva dalle famiglie.
A quanto mi risulta infatti il Santoni non ha potuto accogliere numerose domande di ammissione provenienti da studenti di altri istituti. Credo sia importante riuscire a dare un segnale in questo senso e garantire la scelta a quelle ragazze e a quei ragazzi che intendono reindirizzare il proprio percorso di studi. Per questo ho presentato al Ministro dell’Istruzione un’interrogazione per sapere come intende risolvere queste criticità.

Articoli scritti da Lucia Ciampi