Governo in vacanza e coste a rischio!

Condivido la preoccupazione del Governatore della Regione Toscana, Enrico Rossi, in merito al mancato sblocco da parte del Governo del piano di ripristino delle spiagge toscane danneggiate dalle mareggiate del novembre 2018.

Il piano degli interventi previsto dalla Regione è partito lo scorso 21 Dicembre. A distanza di due mesi il Governo non ha ancora dato il via libera e la stagione balneare comincia a delinearsi all’orizzonte. Parliamo di 39 interventi del valore di 13,2 milioni di euro, tra cui uno riguarda anche Marina di Pisa. Altri, ad esempio, sono previsti a Livorno, Cecina, San Vincenzo, Bibbona, Piombino e Follonica.

E mentre i comuni e le amministrazioni della costa hanno fatto le corse per rispettare i tempi di progettazione, l’esecutivo non dà segni di vitalità.

Senza l’ok del Governo le risorse non si muovono e i lavori non possono partire. Considerato che la stagione estiva comincia a Maggio è facile calcolare come sia rimasto davvero poco tempo per fare in modo che stabilimenti e villeggianti possano godere appieno la bellezza delle nostre coste.

Sembra evidente che le uniche persone che, al momento, si sono concesse un’immeritata vacanza, siano gli esponenti dell’esecutivo. Del resto tra un’improvvisazione e l’altra, il Governo al lavoro si è visto davvero raramente.

Articoli scritti da max.frosini