I due cardini del lavoro: dignità e sicurezza

Alcuni fatti di cronaca ci rammentano quanto sia essenziale attuare i protocolli sulla sicurezza del lavoro e, allo stesso tempo avere persone che siano in grado di controllare che gli stessi siano applicati efficacemente. Servono misure immediate, tanto più in un periodo di recrudescenza del virus. Regole, protocolli da rispettare e far rispettare sono l’unica soluzione in grado di garantire un lavoro sicuro e dignitoso. Sono anche un deterrente per evitare tensioni e conflitti sociali.

Per questo dobbiamo insistere su questo tema. Nella precedente legislatura, è stato creato l’Ispettorato nazionale del lavoro, riunendo gli ispettori di Inps, Inail e Ministero, ma la riforma è rimasta incompiuta. Ora serve cambiare passo e programmare nuovamente un tavolo insieme alle parti sociali. Nel frattempo credo sia opportuno istituire una commissione d’inchiesta su sfruttamento e sicurezza nei luoghi di lavoro, per poi mettere di nuovo in campo un disegno di un’Agenzia unica di ispezioni con relativi incentivi. In modo tale da elevare la qualità dei controlli e fare in modo che ogni lavoratore abbia effettivamente diritto ad un impiego dignitoso e sicuro.

Articoli scritti da Lucia Ciampi