I fake leader!

La BBC, una delle più autorevoli emittenti del Mondo, ha realizzato un servizio televisivo molto curioso. Durante la trasmissione “Reality Check” condotta dal giornalista Chris Morris e specializzata nella verifica di notizie false che circolano in rete, sono stati individuati quei leader politici che in questo periodo di emergenza legata al coronavirus più hanno fatto sponda all’industria di fake news diffondendo a loro volta informazioni menzognere.

Ebbene sul podio di questa ricerca condotta dalla BBC sono finiti Donald Trump, Jair Bolsonaro e Matteo Salvini.

Un trittico decisamente di eccezione che conferma, qualora ce ne fosse bisogno, che ci sono leader che per cercare di accrescere il proprio consenso personale, sono portati ad assecondare le notizie che più stimolano la fantasia di complottisti e utenti della rete, infischiandosene altamente di verificare la loro attendibilità.

Un comportamento non proprio istituzionale che, mi auguro, nessun cittadino dotato di buon senso, possa in qualche modo giustificare. Chi ricopre un ruolo pubblico dovrebbe rappresentare un modello di rettitudine e onestà. Diffondere falsità non significa esattamente assolvere al proprio dovere con disciplina ed onore.

Non credo sia un caso peraltro che con Salvini tra i politici che diffondono più fake news ci siano Trump e Bolsonaro, due “amiconi” del Capitano presi spesso ad esempio dal leader della Lega. Addirittura come ha fatto notare il giornalista della BBC molte notizie diffuse da Bolsonaro sono state rimosse e censurate da Facebook, Twitter, Instagram e Youtube. Difficile dare credito a certi individui. Ormai tutto il Mondo ne è al corrente.

 

Articoli scritti da max.frosini