Il bonus per contrastare il caro vita e il caro energia

Credo sia opportuno rimarcare il ruolo fondamentale del Partito Democratico nella misura che il Governo ha adottato per fornire un aiuto immediato e concreto contro il caro vita e il caro energia.
Il provvedimento che garantirà a 31,5 milioni di persone in Italia di ricevere un assegno di 200 euro in busta paga è infatti frutto delle battaglie di tanti esponenti del nostro partito, così come credo sia lecito rivendicare l’impegno del PD per altre disposizioni che vanno in questo senso come l’estensione del taglio delle accise sui carburanti e la riduzione del costo degli abbonamenti per il trasporto locale con un buono che potrà raggiungere l’importo massimo di 60 euro.
Piccoli interventi che garantiscono però un aiuto concreto per far fronte ai rincari dlle bollette e dell’inflazione.
Vale la pena ricordare che il bonus di 200 euro è rivolto al singolo individuo e non all’intero nucleo familiare. In pratica se all’interno di una famiglia due persone guadagnano meno di 35 mila euro all’anno entrambi potranno beneficiare di questo contributo.