Il frutto del lavoro dell’intergruppo alla Camera a sostegno del popolo Saharawi

Antonella Incerti, la capogruppo dell’intergruppo alla Camera che sostiene il popolo Saharawi di cui anch’io faccio parte, è stata invitata a parlare a New York all’Assemblea delle Nazioni Unite per perorare la causa dell’indipendenza del Sahara Occidentale (ex-spagnolo) occupato in gran parte dal Marocco.

Antonella, collega e deputata del Partito Democratico, nel suo bellissimo intervento ha chiesto il rispetto dei diritti umani da parte del governo marocchino, la libertà di accesso e di circolazione nel Sahara occidentale di osservatori internazionali indipendenti, della stampa e delle organizzazioni umanitarie, nonché lo stanziamento di fondi per aiuti umanitari per la popolazione saharawi rifugiata nei campi di Tindouf.

E’ stata una splendida opportunità per far sentire la nostra voce anche alle Nazioni Unite. Un’opportunità che siamo riusciti a cogliere. Il nostro intergruppo parlamentare, invece, nei giorni scorsi ha presentato un’interrogazione nella Commissione Esteri affinché possano proseguire i negoziati tra le parti faticosamente ripresi da dicembre scorso e si possa arrivare ad una definizione dei tempi per indire il referendum sull’indipendenza.

Sono tutti passi in avanti che mi auguro possano contribuire in maniera significativa ad richiamare maggire attenzione alla causa del popolo saharawi, un popolo martoriato che deve avere una terra da chiamare patria

Articoli scritti da max.frosini