Il Governo nega gli incentivi alla geotermia mettendo in ginocchio interi territori della Toscana

Ancora una volta il Governo si mostra insensibile a problematiche che riguardano interi territori della Toscana che basano la loro economia sull’energia geotermica.

Mercoledì 30 Gennaio in Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati ho portato una interrogazione sugli incentivi alle fonti energetiche rinnovabili presentata dalla collega del Partito democratico, Susanna Cenni e sottoscritta anche da me.

Di fronte alle nostre richieste il Governo ha annunciato di non voler introdurre nei prossimi decreti legislativi, e quindi anche nel cosiddetto Fer2, i finanziamenti per la geotermia a media ed alta entalpia.

Si tratta di una decisione gravissima che, se verrà confermata, rischia di mettere in crisi interi territori, soprattutto in Toscana, la cui economia è basata su questa tipologia di geotermia e che ha fino ad oggi assicurato occupazione di qualità, risparmio energetico e lo sviluppo di numerose piccole e medie imprese in diversificati settori produttivi.

Lotteremo, insieme a chi già nel recente passato ha manifestato contro queste discutibili decisioni dell’esecutivo, affinché gli incentivi vengano ripristinati.

Articoli scritti da max.frosini