Il PD resta la mia casa! Buona strada Matteo…

Ho sperato molto che non succedesse, ho vissuto con imbarazzo e dispiacere la certezza che ho appreso dalla nostra chat mentre sono lontana (sono in viaggio in Cina) della scissione. La storia avrebbe dovuto insegnarci che le divisioni sono foriere di danni, frantumano consenso, rendendolo irrisorio e non capace di contendere alla destra l’egemonia fascista prima e nazionalpopulista ora. Io ho creduto nel PD fin dalla sua nascita, nel progetto di un partito riformista di centro sinistra, il PD è stato il partito sotto le cui insegne sono stata eletta per due mandati come sindaco del mio Comune. Il PD rappresenta la mia comunità politica che io non posso lasciare. È la casa comune dei democratici. È la mia casa.

Articoli scritti da max.frosini