Il ricordo di Piersanti Mattarella. Ad eliminare Cosa Nostra sarà solo la nostra onestà!

Il 6 Gennaio 1980 veniva assassinato Piersanti Mattarella, fratello di Sergio Mattarella, attuale Presidente della Repubblica Italiana. 40 anni fa Cosa Nostra trucidava barbaramente un onesto e fedele servitore dello Stato. Un uomo strappato crudelmente all’affetto dei suoi cari e che ha perso la vita perché voleva estirpare da ogni mafia le istituzioni siciliane, da un cancro che si è mangiato il futuro di una Regione e dei suo abitanti.

Tanti colpi di pistola al cuore della nostra Repubblica e a chi lotta quotidianamente contro ogni corruzione, per chi vuole che la politica sia trasparente e la nostra società onesta e solidale.

Ogni simbolo di ogni lotta contro il potere mafioso è importante, anche una vecchia edicola. Cosa che dovrebbe sapere ogni buon amministratore, ogni politico.

Ischiare ogni giorno e sacrificare la propria esistenza per affermare che la mafia non avrà mai la meglio, che un futuro libero dalla malavita è possibile, non è da tutti. Piersanti Mattarella è stato un esempio, da seguire, da celebrare.

Ad eliminare Cosa Nostra deve essere la nostra onestà!

Articoli scritti da max.frosini