Infermieri, eroi moderni. Giusto celebrarli!

Mi sembra doveroso ricordare che il 12 Maggio si celebra la Giornata Internazionale dell’Infermiere.

Un appuntamento che mai come quest’anno assume una valenza del tutto speciale. Le nostre infermiere e i nostri infermieri hanno vissuto in prima linea l’inferno di questa pandemia. Si sono spesi a servizio degli altri, hanno mostrato con senso del dovere, abnegazione e coraggio quanto il loro lavoro sia importante, quanto sia forte la passione che li anima.

In molti hanno perso la vita in questa battaglia contro un virus subdolo che non ha fatto sconti.

Nelle regioni più colpite, sono quelli che hanno vissuto, a stretto contatto coi pazienti, l’odissea delle terapie intensive, accettando anche turni di orario massacranti per fornire la loro assistenza a persone che stavano lottando per sopravvivere.

Celebrarli come eroi moderni al pari dei medici è rendere merito a tutte quelle donne e tutti quegli uomini che, ben sapendo i rischi che stavano correndo, hanno deciso di andare avanti, senza risparmiarsi, di dare una mano fino in fondo, ignorando la fatica e trascurando spesso i propri affetti per prendersi cura degli altri. Alle infermiere e agli infermieri il nostro Paese deve molto. A loro va il mio personale ringraziamento e, credo, anche quello di tutti gli italiani.

Articoli scritti da max.frosini