Innovazioni didattiche a scuola. I tempi e gli spazi di apprendimento sono fondamentali!

Mercoledì 15 Gennaio ho avuto l’opportunità di intervenire nella Commissione VII per rivolgere alcune domande a Paolo Mottana (professore ordinario i dell’educazione e di ermeneutica della formazione e pratiche immaginali presso l’Università degli studi di Milano Bicocca) Michela Schenetti (professore associato di didattica generale e metodologia e didattica dell’attività motoria presso l’Università degli studi di Bologna), Gisella Langé (esperta di lingue straniere e internazionalizzazione) e Francesco Paolicelli, (consulente opengov ed esperto di coding), in ambito di innovazione didattica a scuola. In particolare ho avuto l’opportunità di fare alcune riflessioni in merito e incentrare l’attenzione su alcuni fattori che reputo fondamentali come gli spazi e i tempi di apprendimento. Ho posto anche alcune domande ai nostri interlocutori per sapere come superare in maniera pragmatica alcuni vulnus che frenano, a mio modo di vedere, la spinta verso l’innovazione in alcuni istituti scolastici.

Ecco il mio intervento.

Articoli scritti da max.frosini