La legge sulle statistiche per contrastare la violenza di genere

Nella giornata di ieri abbiamo approvato all’unanimità alla Camera una legge molto importante che può davvero dare una grande mano per contrastare il fenomeno della violenza di genere. La normativa prevede che l’Istat e il Sistan (il Sistema statistico nazionale) compiano indagini periodiche dedicate alla violenza contro le donne, con stime anche sulla parte sommersa dei diversi tipi di soprusi.
Il fine è quello di garantire un flusso informativo adeguato sulla violenza di genere in modo da garantire un monitoraggio continuo e progettare politiche di prevenzione e contrasto adeguato.
Una legge che permette di compiere due importanti passai in avanti. In primo luogo definisce la violenza contro le donne suddividendola in violenza fisica, sessuale, psicologica, economica e stalking.
Lo step successivo è invece quello di dare dignità alle statistiche di genere riunendo dati che finora erano disaggregati e integrando l’attività di più comparti della nostra società per analizzare più approfonditamente le cause di un fenomeno che nel 2022 non può più essere tollerato. Sono particolarmente fiera di aver votato una legge che è stata condivisa dai due rami del Parlamento, da tutte le forze politiche e a cui il Partito Democratico ha dato il suo notevole contributo. Una bella notizia per le donne, un altro gradino verso l’obbiettivo di eradicare il femminicidio dal nostro Paese.

Articoli scritti da Lucia Ciampi