La nostra Liberazione!

Diamo valore alla Festa della Liberazione a quelle persone che hanno dato la loro vita per liberare l’Italia da un regime dissennato e autoritario, che hanno permesso al nostro paese di diventare una Repubblica. Dobbiamo farlo oggi, con maggior forza rispetto a ieri e rispetto agli anni passati. Oggi che al Governo del nostro paese ci sono partiti che tollerano movimenti apertamente fascisti, oggi dopo l’agghiacciante striscione esposto da un gruppo di ultras laziali a Piazzale Loreto e che inneggiava a Benito Mussolini, oggi che possiamo ancora vantarci di essere un paese libero che ripudia la guerra e in cui l’apologia al fascismo è dichiarata incostituzionale.

Il 25 Aprile Calcinaia e Fornacette celebreranno, come sempre, con tutti gli onori del caso la festa della Liberazione, deponendo corone di alloro di fronte ai monumenti simbolo del paese.

Ad accompagnarci in questo corteo saranno anche gli altri comuni dell’Unione Valdera, l’ANPI, i ragazzi del Comitato XXV Aprile, l’ARCI e il complesso bandistico formato da La Filarmonica Volere è Potere di Pontedera, la Filarmonica Puccini di Palaia, La Filarmonica Andrea Bernardini d Buti e il Complesso Bandistico Belvedere di Capannoli.
La mattina delle celebrazioni ufficiali sarà impreziosita da un’intitolazione che mi sta molto a cuore, quella del largo Francesco Petroni, ex Sindaco di Calcinaia che avverrà intorno alle 12.30 di fronte al Circolo Operaio di Fornacette.

A Francesco devo molto della mia formazione politica e tra le sue molteplici qualità c’era anche quella di essere un onesto e leale servitore dello Stato, profondamente legato ai valori dell’antifascismo.

Chiuderemo la mattina con una visita ad un’opera di grande valore simbolico realizzata dall’artista Boris e posizionata all’interno del Circolo Operaio di Fornacette, una rivisitazione del celebre dipinto “Quarto Stato” di Pellizza. Un quadro, quello originale, che nel mio mandato da Sindaco ho sempre voluto appeso dietro la scrivania del mio ufficio a ricordare come lottando insieme per i giusti ideali si possa arrivare ad ottenere condizioni migliori per tutta la collettività.

Ricordo infine che dopo le celebrazioni ufficiali è previsto per tutti coloro che intendo partecipare il pranzo al parco della Fornace organizzato dal Comitato XXV Aprile così come il concertone serale che dalle 19.00 vedrà esibirsi in Piazza della Resistenza gruppi molto celebri nel panorama musicale italiano.

Articoli scritti da max.frosini