La Polonia, modello per l’Italia?

A quali modelli europei si ispira la Lega di Matteo Salvini? Che ci crediate a stati come Polonia ed Ungheria. Da Orban ha infatti imparato ad usare l’arma dell’immigrazione per aumentare il suo consenso e il suo potere. Non solo, ma attraverso alcuni provvedimenti come il Decreto Sicurezza, Salvini è riuscito ad assicurarsi un numero maggiore di clandestini in Italia contro cui potrà indirizzare le sue nuove campagne nazionaliste ed antieuropeiste. Intanto in Polonia su un palco nel bel mezzo di un concerto di beneficenza, di fronte a migliaia di persone, viene assassinato Pawel Adamowicz, 53 anni, sindaco di Danzicada sempre difensore dei diritti umani e civili, delle donne e delle minoranze.


Era la figura di riferimento di un’opposizione liberale, capofila dei sindaci progressisti che si opponevano ad un governo di destra ultranazionalista a cui invece si ispira Salvini.
Ad ucciderlo è stato un ragazzo 27enne da poco uscito di galera che soffriva di disturbi psichici e che ha identificato in Piattaforma Civica, l’ex partito di Adamowicz l’origine dei suoi guai giudiziari.


Il Sindaco di Danzica è stato oggetto, nel recente passato, di pesanti attacchi personali da parte delle forze di governo e, quando si creano i presupposti per un clima di odio e violenza, si rischia di assistere ad atti barbari ed inconcepibili come questo assassinio.
Un omicidio che, a mio avviso, ha avuto poca risonanza mediatica in Italia, forse oscurato dalla notizia della cattura di Battisti, ma che ha scosso tutta l’Europa.


Di sicuro piuttosto che a nazioni come l’attuale Polonia o come l’Ungheria, dovremo ispirarci a paesi democratici che non temono concetti quali libertà, umanità e rispetto.

Articoli scritti da max.frosini