La propaganda sulla pelle dei migranti

49 persone in mare e tutti a sindacare. Si è parlato di ONG, di aerei con cui recuperarli, di porti chiusi, di riunioni urgenti, di Europa inospitale. 49 persone sono state in mare 20 giorni, senza alcun segno di umanità.

Salvini non perde occasione di fare sciocca propaganda sulla pelle dei migranti, facendo presente che in tanti hanno twittato sui social con l’hastag #salvininonmollare per non far sbarcare in Italia 15 persone. I “tanti” indicati da Salvini sono 600 utenti unici. Certamente molti di più delle persone da salvare.

Certamente molti meno dei rimpatri effettuati dal Governo del Cambiamento ovvero 1296 che sono ancora meno dei rimpatri che aveva effettuato nello stesso periodo il Governo Gentiloni, ovvero 1506.

Questo significa che nonostante la sua assurda propaganda, Salvini ha effettuato meno rimpatri del suo predecessore Minniti che è quello, tra l’altro, che ha fatto cessare gli sbarchi, grazie agli accordi trovati con la Libia. Altro che porti chiusi. Solo spot a beneficio dell’opinione pubblica. E solo su questo tema, quello della propaganda, Salvini non ha rivali. Peccato che i dati a differenza sua, non mentono.

Articoli scritti da dpadmin