La scuola ricomincerà a breve. Servono idee chiare e proposte, non propaganda

Tra un mese e mezzo ricominceranno le scuole ma non vi è ancora alcuna indicazione certa su come sarà possibile far svolgere la didattica in presenza. L’allarme lanciato dai Dirigenti Scolastici non può rimanere inascoltato. Il Comitato Tecnico Scientifico deve dare al più presto indicazioni: spetterà poi alla politica fare delle scelte.
E’ bene però rimarcare che chi oggi rifiuta ogni dibattito sull’opportunità del vaccino obbligatorio ai docenti o agli studenti delle scuole superiori è lo stesso leader di partito che nei mesi scorsi polemizzava sui banchi singoli o sull’utilizzo delle mascherine a scuola: criticando ogni proposta ma non avanzando alcuna soluzione alternativa. Questa è l’ennesima dimostrazione di come alla Lega, pur facendo parte della maggioranza, manchi del tutto di ogni capacità di Governo.

Articoli scritti da Lucia Ciampi