La Sicurezza non si impone, si impara…

Una delle cose di cui vado fiera, in questi belli e faticosi anni in veste di Sindaco del Comune di Calcinaia, è l’ottimo lavoro svolto nell’ambito della sicurezza stradale attraverso le innumerevoli campagne portate avanti dai Comandanti e dagli Agenti della nostra Polizia Municipale che si sono sempre spesi per questa causa.

Lo scorso Sabato 9 Marzo dal Bowling di Fornacette, è partita una nuova iniziativa battezzata dall’Ass. Cristiano Alderigi, che mette in guardia chi guida sul consumo di alcool e droghe, con i relativi pericoli per la propria incolumità (e per quella altrui) che questi comportamenti scorretti possono causare. Una campagna che toccherà all’ora dell’aperitivo e nel dopo cena, molti locali del nostro territorio, e che, grazie ai tanti nuovi strumenti a disposizione della Polizia Municipale potrà coinvolgere ragazzi e persone adulte con simulatori di guida all’avanguardia e occhiali in grado di riprodurre condizioni psico-fisico alterate a dimostrazione di quanto sia pericoloso mettersi dietro un volante in certe circostanze.

E non è la sola iniziativa nell’ambito della sicurezza stradale che impegna tutta la squadra della Polizia Municipale guidata dalla Comandante, Monica Vanni. Durante tutto l’anno infatti gli agenti della PM tengono lezioni di sicurezza stradale per i ragazzi delle scuole svolgono attività di prevenzione e contrasto a fenomeni di bullismo. Lo facciamo perché ci crediamo, perché sia l’amministrazione che gli agenti della nostra Polizia Municipale pensano che la prevenzione, i consigli e gli insegnamenti siano il viatico migliore per formare i cittadini di domani in maniera più responsabile e consapevole. Lo facciamo perché teniamo alla salute e all’incolumità delle persone, perché vogliamo che i vigili siano vicini ai cittadini. Il compito degli agenti della Polizia Municipale in un territorio piccolo come il nostro non è infatti solo quello di far rispettare le regole, ma anche di instaurare un clima di fiducia con la popolazione. Tutte queste iniziative vanno in questo senso.

Piuttosto che regalare spray al peperoncino, mettendo strumenti impropri nelle mani dei cittadini e facendo passare il pessimo messaggio che conviene difendersi da soli invece di affidarsi alle forze dell’ordine, preferiamo che siano le forze dell’ordine ad avvicinare i cittadini e a dispensare consigli per evitare di trovarsi in situazioni spiacevoli, sulla strada e nella vita di ogni giorno. La nostra amministrazione ha creduto fortemente in questo e so per certo che Cristiano, presente all’iniziativa, continuerà a valorizzare queste campagne di prevenzione e sensibilizzazione.

Articoli scritti da max.frosini