La Toscana illustra il suo piano vaccinale. Il 14 Febbraio si parte cogli Over80 e i “prioritari”

Dal 14 Febbraio in Toscana partiranno le vaccinazioni di due importanti categorie, quella degli over 80 e quella individuata come ‘prioritaria’ riservata a persone di età compresa tra i 18 e i 55 anni.

Si tratta di un’imponente campagna vaccinale e, anche in questo caso, la nostra Rregione non si è fatta trovare impreparata, grazie al piano dettagliato e puntuale che hanno presentato il Presidente, Eugenio Giani e Simone Bezzini, Assessore alla Salute.

Il vaccino Astrazeneca sarà somministrato al personale scolastico e universitario, agli agenti delle forze armate e di polizia penitenziaria, al personale dei luoghi di comunità e ai lavoratori ritenuti essenziali. Persone che hanno tra i 18 e i 55 anni proprio perché i test clinici sul vaccino sono stati effettuati finora solo in questa fascia d’età.

Gli over 80 saranno contattati direttamente dal medico di famiglia e in caso di impossibilità di spostamento la vaccinazione sarà effettuata a domicilio.

Per le categorie prioritarie, indicate sopra, per persone, è bene ricordarlo, di età compresa tra i 18 e i 55 il vaccino sarà invece somministrato in 13 grandi hub e per riceverlo occorrerà prenotarsi sul portale regionale.

L’obiettivo dichiarato è quello di raggiungere l’immunità di gregge prima dell’autunno e per riuscirci sarà necessario vaccinare almeno il 60% dei toscani. Fondamentale è informare i cittadini che ci saranno abbastanza dosi per tutti. E’ necessario avere un po’ di pazienza e di fiducia. Di volta in volta saranno scelte ed adeguatamente informate le categorie che verranno invitate a vaccinarsi.

Articoli scritti da Lucia Ciampi