La Toscana in area gialla. Un ottimo risultato che non va disperso.

La Toscana resterà in area gialla rafforzata fino al prossimo 24 Gennaio, segnale che la nostra Regione ha adottato misure adeguate per impedire il diffondersi del contagio e che i cittadini hanno saputo comprendere il momento delicato e rispettare le disposizioni.

I sacrifici che stiamo facendo, e non sono pochi, andranno così a beneficio di studenti, commercianti, ristoratori e delle nostre libertà personali. Infatti le scuole secondarie superiori hanno ripreso la didattica in presenza al 50%, i ristoratori possono rimanere aperti a pranzo e i commercianti possono aprire ai clienti.

Un ottimo risultato non c’è che dire, frutto di un ottimo lavoro, e proprio per fare in modo che questo periodo possa protrarsi anche dopo il 24 Gennaio è fondamentale continuare ad essere prudenti e responsabili. L’indice di trasmissività RT sfiora infatti la soglia critica che ci porterebbe nuovamente in area arancione, per cui è fondamentale osservare le solite regole di buonsenso per evitare che il virus si diffonda nuovamente.

Scene di smania da shopping vanno accuratamente evitate, mentre in ogni situazione è sempre raccomandabile evitare assembramenti, portare la mascherina, cercare di mantenere il distanziamento sociale, igienizzarsi spesso le mani. Sono le sole armi che abbiamo per impedire che l’indice RT non continui a salire portando a nuove restrizioni, a limitare nuovamente i nostri spostamenti, le nostre libertà.

Articoli scritti da Lucia Ciampi