L’alleanza di Governo non decolla, i ministri sì!

L’alleanza di Governo Lega- Movimento 5 Stelle non decolla, eppure di aerei di stato i ministri ne hanno presi moltissimi in 10 mesi. Per la precisione i voli di stato sono stati 116, numeri ufficiali forniti da Palazzo Chigi, a cui vanno aggiunti quelli del premier Conte per i quali non è prevista pubblicazione.

Con la flotta di stato volano molto (il 62% del totale) i deputati dei 5 stelle, ma naturalmente oltre gli aerei blu c’è chi, per distinguersi, si fa scorrazzare anche con mezzi della Polizia e dei Vigili del Fuoco. Parlo naturalmente del Ministro Salvini che, secondo un articolo di Repubblica a cui anche la Procura della Corte dei Conti del Lazio sembra aver dato credito, da gennaio a maggio ha effettuato almeno 20 voli con elicotteri o aerei di queste forze dello stato per partecipare a più di 200 comizi elettorali in giro per l’Italia.

In pratica Salvini, con la scusa di prendere parte ad un veneto ufficiale, a spese degli italiani, arrivava poi nella stessa giornata in altre città per farsi selfie con i suo “fan” o per dire che “il vento è cambiato”. Del resto lui di correnti d’aria deve sapere qualcosa visto che è stato sicuramente più a bordo di un aereo che nel suo Dicastero da Ministro degli Interni a Roma, in cui lo danno ormai per disperso. L’unica consolazione è che per ritrovare il Ministro degli Interni della Repubblica italiana non ci sarà bisogno di rivolgersi al programma televisivo “Chi l’ha visto?”, basterà guardare in alto, nel cielo o, fino al 26 di Maggio, nelle piazze di ogni città italiana. Matteo sarà sempre lì, dove ci radunano tanti cellulari e persone che vogliono farsi un selfie con lui. E anche se i sondaggi indicano il contrario, sono certa che Salvini continuerà a volare…a spese degli italiani!

Articoli scritti da max.frosini