L’antidoto al Razzismo

1.800.000 persone hanno votato alle primarie del PD. Più di 250.000 hanno preso parte Sabato 2 Marzo alla manifestazione di Milano “People – Prima le Persone” per dire “NO” al razzismo.

La politica è partecipazione e sulla base di questi bellissimi segnali di democrazia si respira una tangibile voglia di cambiamento.

Il razzismo non ha motivo di albergare in un paese civile. Eppure in maniera maliziosa, a volte subdola, c’è chi cerca di instillarlo sistematicamente, quotidianamente, di far circolare l’odio. Sentimento che non ha alcun pregio. Dobbiamo fare in modo che l’Italia e gli italiani sviluppino i giusti anticorpi a questi veleni che minano la nostra coesione sociale.

Dobbiamo pretendere il rispetto delle regole, ma non colpevolizzare a priori o addossare mali di cui non abbiamo un effettivo riscontro. Tolleranza, cultura, conoscenza. Tre virtù da coltivare che non permetterebbero mai a nessun tipo di razzismo di attecchire e come una pianta infestante, distruggere ciò che la civiltà italiana ha costruito in 2000 anni di storia.

Non è un caso che alla manifestazione “People – prima le persone” di Milano anche molti esponenti della cultura e dello spettacolo abbiano scelto di sfilare per le strade della città meneghina in compagnia i rappresentanti politici tra cui mi preme sottolineare la presenza di Maurizio Martina, Nicola Zingaretti, del Sindaco, Giuseppe Sala e di Giuliano Pisapia.

Ripartiamo dalle persone, ritroviamo la nostra umanità, ripensiamo alle storie di immigrazione dei nostri nonni e prima di giudicare, pensiamo, solo per un secondo, se quello che la propaganda sta cercando di farci credere ha un fondamento reale o meno.

Articoli scritti da max.frosini