L’ateneo pisano si conferma culla della scienza e un’eccellenza a livello mondiale

Secondo il QS World University Ranking 2021 by Subject, una delle più autorevoli agenzie che misurano la reputazione degli atenei di tutto il Mondo, l’Università di Pisa rafforza la sua posizione tra le oltre 1453 istituzioni accademiche censite in 153 paesi diversi.

Questa speciale classifica valuta gli atenei in 51 discipline, suddivise in 5 macro settori, sulla base di indicatori tra cui la reputazione e il numero delle citazioni.

La città della Torre e di Galileo Galilei dimostra ancora una volta di essere la culla della scienza. E’ presente infatti nella top 100 in due discipline, “Classics & Ancient History”, in cui sale al 18° posto mondiale (dal 28° dello scorso anno) piazzandosi al 3° nazionale, e “Physics & Astronomy”, confermandosi al 78° posto nel mondo, 5° in Italia.

Più in generale l’Ateneo pisano è valutato in 23 discipline sulle 51 censite dai QS Rankings, con piazzamenti che coprono tutti e 5 i settori disciplinari. In ambito scientifico, l’Università di Pisa ottiene risultati di rilievo anche in “Computer Science & Information Systems” (120° posto mondiale e 4° posto nazionale), “Natural Sciences” (122° posto mondiale e 4° posto nazionale) e “Mathematics” (126° posto mondiale e 5° posto nazionale).

Anche dl punto di vista umanistico l’Università di Pisa registrano ottimi risultati nel settore “Archeology” e “Modern Languages”.

La nostra città, insomma, dimostra nuovamente di essere tra le eccellenze mondiali nel campo dell’istruzione. Qualità che vanno valorizzate al massimo garantendo spazi all’ateneo e una bella accoglienza agli studenti che scelgono Pisa per il loro percorso accademico.

 

 

Articoli scritti da Lucia Ciampi