Le linee programmatiche della Lega per la Toscana sono due: quella del leader e quella della candidata

Nel suo perenne tour per l’Italia con pochi pit-stop (solo quelli più appariscenti) in Senato, carica cui dovrebbe assolvere e per cui è stato eletto, il leader dell’ammaccata Lega ha avuto il tempo di dettare un paio di punti programmatici a Susanna Ceccardi che non mi sembrano in sintonia con quanto affermato fino a poco tempo fa dall’europarlamentare.

Riguardo al progetto della nuova pista dell’aeroporto di Peretola Ceccardi e Salvini hanno parlato di un piano tutto da rifare e Ceccardi si è spinta oltre dichiarando di avere documenti in via riservata secondo cui anche l’UE sarebbe di questo avviso. Una dichiarazione che è tutta da verificare, ma che può già far malissimo ad una società quotata in borsa come Toscana Aeroporti. Una persona che aspira a diventare governatrice della Toscana dovrebbe sapere cosa possono comportare certe affermazione. In realtà ho sentito forti dissonanze tra il leader del Carroccio e la sua delfina sul ruolo di primo piano dell’aeroporto fiorentino rispetto a quello pisano. Salvini vuole che Firenze sia raggiunta più velocemente e in maniera diretta per cui ha dato il suo assenso all’allungamento della pista di Peretola, Ceccardi rivendica invece il primato dello scalo pisano.

E se Ceccardi nel confronto con Giani aveva parlato di tre nuovi termovalorizzatori in Toscana, Salvini ha recentemente affermato che in Toscana serve un termovalorizzatore per provincia. Il numero quindi sale decisamente. Nessuno dei due ha ovviamente detto dove dovrebbero essere realizzati e su quali territori andrebbero ad impattare irrimediabilmente. Si parla però di grandi risparmi per i cittadini che, a mio avviso, possono essere raggiunti anche con una efficiente differenziata che permetta di alimentare l’economia circolare dei rifiuti. Insomma sarebbe carino sapere se le cose stanno come dice Ceccardi o come afferma il suo Capitano Salvini. Credere a certe improvvisazioni sarebbe invece deleterio per tutti i Toscani.

Articoli scritti da max.frosini