Le Sardine saranno a Pisa il prossimo 15 Dicembre. In Piazza Cavalieri per affermare valori come il rispetto, l’educazione e la cultura

Non è un movimento politico ed è giusto che non lo sia. Guardo con favore alle piazze gremite da Sardine perché spero vivamente che possa portare ad un risveglio delle coscienze, alla consapevolezza che un altro modo di interessarsi alla nostra società e alla vita civile del nostro paese è possibile. Con rispetto, educazione e cultura. Credo siano questi gli antidoti all’odio e all’ignoranza.

Per questo motivo, compatibilmente ai miei impegni istituzionali sarò davvero felice il prossimo 15 Dicembre di trovarmi insieme a tante altre persone in Piazza dei Cavalieri a Pisa.

E per prevenire chi cercherà di sminuire questa mobilitazione voglio solo far presente che questo non è un movimento contro Salvini, francamente il “personaggio Salvini” è irrilevante in questo scenario politico, ben più preoccupanti sono i modi con cui cerca di fare politica.

Ovvero attraverso slogan privi di contenuto, puntando l’indice sistematicamente contro qualcuno, cercando il consenso a scapito della verità, con la politica della porchetta e dei selfie e relegando in secondo piano l’approfondimento su temi che non si risolvono con una diretta su Facebook dove si ripetono ossessivamente i soliti concetti.

C’è anche qualche esponente della Lega che ha avuto l’ardire di dire che la piazza delle Sardine “è solo contro”. Ci vuole un coraggio infinito a sostenerlo soprattutto se questi epiteti arrivano da un partito che, attraverso il suo leader e tutti i suoi esponenti, ha sempre mirato alla demonizzazione dell’avversario di turno, che scrive post provocatori proprio per convogliare odio verso qualcuno, che ha basato la sua fortuna politica contro i migranti.

Allora ben vengano migliaia di sardine a Pisa a occupare la piazza del sapere, a farlo con rispetto e educazione, solo per testimoniare che le parte migliore del paese è stanca di una politica basata sulla propaganda fine a se stessa, sull’insulto e sull’odio sistematico.

Sarà un piacere essere in Piazza dei Cavalieri da semplice cittadina.

Articoli scritti da max.frosini