L’illogica violenza della polizia israeliana

Sono rimasta letteralmente scioccata dal video in cui la polizia israeliana cerca di reprimere il corteo funebre in onore della giornalista palestino-americana di Al-Jazeera, Shireen Abu Akleh, che ha perso la vita lo scorso 11 Maggio durante un’operazione delle forze armate israeliane nel campo profughi di Jenin, in Cisgiordania.

Le dinamiche che hanno portato alla morte della giovane giornalista sono ancora da accertare. Sono invece inaccettabili le immagini che riprendono la polizia israeliana dare calci e manganellate alle persone che seguono il corteo e sostengono la bara fino a provocarne la caduta.

Scene ignominiose che fanno male a tutti e soprattutto complicano il processo di pace. Quello che è accaduto è gravissimo e deve spingere ancor di più a far luce su questa uccisione. Israele non può avallare certi comportamenti.

Articoli scritti da Lucia Ciampi