L’italiano, una lingua da valorizzare e salvaguardare

Siamo ereditieri di un patrimonio davvero inestimabile, la nostra lingua. L’italiano è una lingua stupenda, ricca di vocaboli che hanno retaggi preziosi, ricca di parole che hanno sfumature suggestive e suoni unici. Per questo dobbiamo salvaguardarla.
La presenza della lingua italiana nel mondo va oltre che difesa anche rilanciata: si tratta di un volano straordinario, di carattere sociale, culturale ed economico, per la crescita del nostro Paese.
Mercoledì scorso presso la Camera dei Deputati insieme alla collega del partito democratico, Angela Schirò, abbiamo organizzato il convegno “Italiano2020” a Montecitorio.
Un incontro davvero stimolante che ha incontrato, con mio immenso piacere, l’interesse di tanti colleghi e di tanti esperti.
Il convegno è stata l’occasione per presentare lo studio “Italiano2020: lingua nel mondo globale. Le rose che non colsi…”: un volume sulla condizione reale della lingua italiana nel mondo, condotta per conto dell’Istituto di Studi Politici San Pio V di Roma, da Benedetto Coccia, Massimo Vedovelli, Monica Barni, Francesco De Renzo, Silvana Ferreri, Andrea Villarini, che ne sono stati i curatori.
L’obbiettivo di questa iniziativa, oltre che valorizzare la nostra bellissima lingua, è quello di monitorare la sua diffusione nel Mondo per poter intervenire con progetti e politiche incisive volte a promuoverla. Per questo abbiamo voluto dar voce ai professionisti dell’italiano, a coloro che devono affrontare e risolvere i problemi della sua trasmissione e del suo insegnamento. Per comprendere l’importanza di questa missione basti pensare a quanto sia fondamentale che la nostra lingua sia appresa e parlata dai figli di stranieri residenti in Italia, ma occorre rimarcare la sua centralità anche nei nuovi flussi migratori che riguardano tanti giovani che dal nostro paese si trasferiscono all’estero.
In quest’ultimo caso occorre sostenere e incentivare l’attività dei presidi per la promozione e la diffusione della lingua e della cultura italiana che si trovano in tante città del Mondo. Il convegno è stato partecipato e pieno di spunti e riflessioni a riguardo che, sono certa, daranno spazio a nuove iniziative anche di carattere parlamentare.

Articoli scritti da Lucia Ciampi