L’oltraggio che sfila…

I filmati e le foto che ho potuto vedere della manifestazione contro il Green Pass che si è svolta a Novara qualche giorno fa non solo sono scioccanti, ma personificano una grave offesa alla memoria storica dell’umanità, una memoria che dovrebbe essere condivisa e rispettata.

Vedere gente che sfila con una pettorina che, con ogni evidenza, richiama ai prigionieri dei campi di sterminio è semplicemente vergognoso, soprattutto se si tenta in modo caricaturale e insolente di paragonare l’introduzione di regole che intendono salvaguardare la salute di tutti gli italiani alla dittatura nazista.

Per questo insisto molto sull’opportunità di promuovere la cultura e sulla necessità di studiare, imparare e conoscere la storia, per non ritrovarsi a commentare fatti come quelli a cui abbiamo dovuto malauguratamente assistere durante la manifestazione di Novara.

Indossare quelle pettorine significa oltraggiare milioni di persone che sono morte, non portare rispetto alle loro famiglie, a quei pochi che ancora possono testimoniare l’orrore di quella barbarie.
Certi “No Green Pass” dovrebbe leggere, cercare di afferrare alcuni concetti elementari come il riguardo verso chi ha veramente subito sulla propria pelle le violenze di una vera dittatura.

Articoli scritti da Lucia Ciampi