Meno casacche più azioni concrete. Grazie a Regione Toscana e PD ecco i vigili di quartiere a Pisa e Pontedera

80 vigili in più che affiancheranno le altre forze dell’Ordine nel pattugliamento delle città. Una bella misura che, guarda caso, non arriva da questo Governo che al solito promette assunzioni e non mantiene, ma dalla Regione Toscana. Grazie ad una delibera dell’Ass. Bugli a cui ha collaborato anche ANCI Toscana e il Gruppo dei Consiglieri Regionali del PD è partita la sperimentazione dei vigili di quartiere.

La norma prevede un finanziamento di 3 anni del valore di 3milioni di euro all’anno per fare entrare in azione in 15 città della Toscana, tra cui anche Pontedera e Pisa, 80 vigili di quartiere che saranno a contatto con i cittadini e che, affiancati anche dalle altre forze dell’ordine, potranno contribuire a garantire maggiore sicurezza alla popolazione.

Il 20 Febbraio la sperimentazione è partita a Pontedera, ma coinvolgerà anche realtà dove l’indice di reati è elevato come Pisa, Firenze, Massa, Prato, Livorno, Lucca, Pistoia, Grosseto, Arezzo, Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino, Empoli e Piombino.

Per far sentire la presenza dello Stato, non serve indossare casacche, servono misure concrete, come questa messa in campo da Regione, Anci e Gruppo dei Consiglieri Regionali PD.

Articoli scritti da max.frosini