Non è accettabile che gli uffici postali restino chiusi!

Trovo inaccettabile che gli uffici postali, soprattutto quelli che sono indispensabili per le persone anziane che vivono in alcuni piccoli centri della nostra provincia, siano chiusi in questi giorni in cui dovrebbero offrire servizi essenziali.

I sindaci e gli amministratori locali sono allarmati per una decisione che appare unilaterale da parte dell’azienda.

Sono consapevole delle gravi difficoltà e dei comprensibili timori che hanno gli addetti e gli impiegati di Poste italiane a lavorare in questa situazione, ma sono altrettanto convinta che il servizio sia, come ribadito anche dall’ultimo decreto legge, essenziale ed indispensabile soprattutto in questi giorni in cui vengono erogate le pensioni. E’ impensabile che migliaia di cittadini, in particolar modo pensionati e quindi di una fascia di età a rischio, debbano spostarsi per lunghi tratti e fare ore di fila nei pochi uffici aperti.

Insieme ai colleghi Susanna Cenni e Stefano Ceccanti, abbiamo già chiesto l’intervento del Prefetto di Pisa e ci appelliamo all’azienda ed ai sindacati perché possano concertare una riduzione equa del servizio compatibile con le necessità dei cittadini, soprattutto dei piccoli centri, e con la salvaguardia della salute pubblica.

Il mio augurio è che questo appello venga ascoltato e si adottino al più presto dei correttivi che possano venire incontro alle legittime esigenze dei cittadini.

Articoli scritti da max.frosini