Non facciamo favori al virus…i dati diramati sui contagi a scuola non contemplavano le varianti che ci sono oggi!

Lo studio sulla propagazione del Covid tra gli alunni reso noto ieri ha certificato che, tra Settembre e Novembre 2020, il contagio era molto basso nella scuola ed infatti in quei mesi la didattica a distanza era ridotta al minimo ed in presenza di focolai ben specifici.

E’ purtroppo dal mese di febbraio 2021 che le varianti, soprattutto quella inglese, hanno iniziato ad aumentare in maniera esponenziale sul territorio nazionale ed anche tra le classi. La didattica a distanza è oggi prevalente perché la scienza ha sollecitato la politica e le istituzioni sulla gravità della situazione. Non vorrei che anche per la scuola fossimo di fronte ad una sterile e pericolosa contrapposizione fra allarmisti e ottimisti. Sicuramente sono stati e verranno commessi errori, ma leggere l’oggi con i dati di ieri è un favore al virus che non possiamo permetterci.

Articoli scritti da max.frosini