Passione o profitto?

In passato aveva dichiarato alla stampa che i Sindaci percepiscono molto poco, facendo ben intendere che il suo stipendio da prima cittadina di Cascina non le bastava. Così ecco che Salvini le ha subito offerto un “impiego” da consulente per il modico compenso di 65mila euro all’anno.

A tre settimane dalle elezioni europee, Susanna Ceccardi, a quanto riportano i siti istituzionali di riferimento, continua a mantenere, oltre a quella di neo parlamentare UE, anche la carica di Sindaco di Cascina e di consigliere per il programma di governo e le attività parlamentari del vice premier Matteo Salvini.

Se la legge prevede la non compatibilità tra i primi due ruoli, mi chiedo però se l’attuale commissario della Lega in Toscana continuerà a percepire i 65mila euro annui previsti per la consulenza governativa o riterrà opportuno, per rispetto verso i suoi elettori, rinunciare almeno a questa ulteriore ed ingente retribuzione pubblica.

Articoli scritti da max.frosini