Patrick è libero!

Una notizia stupenda arrivata poco prima della Giornata Mondiale dei Diritti Umani: Patrick Zaki è tornato in libertà dopo essere stato ingiustamente detenuto per 22 mesi nelle carceri egiziane.

Per quasi due anni è stato impedito ad un ragazzo brillante con un bagaglio carico di sogni e aspirazioni di proseguire normalmente la sua vita.

E stato condotto in carcere preventivamente senza accusa formale nei suoi confronti, ma la cosa più importante, adesso, è che sia tornato in libertà e possa abbracciare nuovamente la sua famiglia.

Un fantastico risultato reso possibile anche dall’affetto incondizionato e dall’interessamento che gran parte del nostro Paese ha mostrato nei confronti di questa vicenda.

Ora occorre tenere alta l’attenzione per evitare ulteriori vessazioni e ingiustizie nel pieno rispetto della privacy chiesta da Patrick e dai suoi familiari.

L’obbiettivo comune resta comunque quello di poterlo rivedere al più presto in Italia. A presto Patrick!

Articoli scritti da Lucia Ciampi