Per far contare i giovani, occorre contare le preferenze che esprimono!

Per far contare il parere dei giovani, occorre contare le preferenze che i giovani intendono esprimere. Sono convinta che la decisione del Partito Democratico di consentire ai sedicenni di partecipare alle primarie, di poter scegliere i candidati sindaci alle prossime elezioni amministrative, sia quella giusta.

Dobbiamo valorizzare l’intelligenza, la volontà di esprimersi di ragazze e ragazzi, dare loro l’opportunità di incidere con le loro scelte sul futuro dei territori in cui vivono.

Lodevole anche l’idea di far votare i giovani stranieri che risiedono regolarmente in Italia, quelle seconde generazioni in attesa di cittadinanza che devono avere comunque il diritto di partecipare alla vita democratica del luogo in cui studiano, in cui coltivano amicizie e interessi.

Di questa nuova energia, di questo nuovo entusiasmo potranno beneficiare tutte le coalizioni di centrosinistra che si candideranno alla guida di importanti città italiane.

Si tratta di un primo importante passo per arrivare al traguardo indicato dal Segretario Enrico Letta, ovvero il diritto di voto ai sedicenni.

Articoli scritti da Lucia Ciampi