Per fortuna c’è chi, piuttosto che sfasciare l’Europa, riesce a coglierne le potenzialità!

C’è chi l’Europa la vuole sfasciare e chi sa coglierne tutte le potenzialità. Se infatti Salvini sembra infischiarsi completamente delle regole europee, se addirittura la sprovveduta Susanna Ceccardi ha dichiarato che la prima cosa che avrebbe fatto giunta al Parlamento Europeo sarebbe stata presentare una mozione di sfiducia alla Commissione Europea già decaduta a causa delle recenti elezioni, se c’è ancora chi fatica a comprenderne il senso, c’è invece chi riesce ottimamente a mettere a frutto tutte le opportunità che la tanto vituperata Europa offre ai suoi stati membri.

Mi riferisco alla Regione Toscana che è stata premiata proprio dall’Unione Europea con 44 milioni di euro aggiuntivi che si vanno ad aggiungere ai 688 milioni di euro di fondi già stanziati in 7 anni.

Risorse che erano vincolate proprio in base al raggiungimento dei risultati. Dopo la valutazione positiva del comitato di sorveglianza questi soldi saranno a disposizione della Regione pronti ad essere tradotti in politiche per istruzione, lavoro, formazione e inclusione sociale dei cittadini toscani.

Questo significa governare “cum grano salis” e non attraverso slogan imbarazzanti o, peggio ancora, cavalcando paure e facendo credere di avere soluzioni pronte all’uso per ogni evenienza, mentre intanto l’Italia rischia di andare a rotoli.

Articoli scritti da max.frosini