Piccoli eroi

Il nostro è un grande Paese, fatto di piccoli eroi che, anche di fronte al pericolo, non pensano minimamente di tirarsi indietro, anzi si offrono volontari per aiutare gli altri e aiutare tutte le nostre comunità a fare un passo in più verso la via di uscita da un’emergenza che non ha precedenti.

Con queste poche righe voglio tornare a ringraziare ovviamente i medici e gli infermieri, che si stanno letteralmente sacrificando nei nostri ospedali, ma anche tutti quei volontari che operano nelle associazioni dei singoli paesi. Persone comuni ma a loro modo “speciali” che, sistematicamente, offrono i propri servizi per aiutare i soggetti più fragili delle nostre comunità e che sono il primo avamposto quando si tratta di venire a contatto con una persona che potrebbe essere stata contagiata da Covid-19.

A loro va tutta la mia gratitudine e sono felice di constatare che anche molti cittadini riconoscano la loro azione come fondamentale in questa epidemia, tanto da effettuare donazioni generose alle associazioni in cui operano questi piccoli eroi del quotidiano. Riusciremo a vincere la battaglia contro il contagio perché ognuno di noi sta facendo la propria parte e perché, lontano dai riflettori, qualcuno ha scelto volontariamente di aiutare chi in questa situazione aveva un reale bisogno di aiuto.

Articoli scritti da max.frosini