Pisa, che confusione…

E’ difficile giudicare positivamente l’esperienza al governo della città di Pisa del Sindaco Michele Conti. Un Sindaco molto presente (in foto) sui giornali quando c’è da presentare progetti vivi solo sulla carta o quando c’era, ad esempio, da inaugurare opere già avviate e finanziate dalla precedente giunta di sinistra.

Quando invece era fondamentale conoscere la sua opinione in merito a questioni importanti il Sindaco Conti si è distinto perlopiù per il suo silenzio o per la sua capacità di scomparire dai radar dell’informazione.

Si è invece dimostrato molo attivo, e ne abbiamo avuto una riprova anche in questi giorni, quando si è trattato di silurare o commissionare assessori. Come avvenuto anche a Cascina, un marchio di fabbrica della Lega a quanto pare, si assiste continuamente ad un balletto di persone che entrano ed escono dalla Giunta e dal Consiglio quasi fosse una porta girevole di un albergo.

Circa un anno fa la sostituzione di due assessori, ovvero Buscemi e Cardia con Magnani e Munno, oggi la nomina di Stefano Bottai, imprenditore e vicepresidente di Toscana Aeroporti, a consigliere del Sindaco sulla nautica e del deputato Edoardo Ziello alla sicurezza. Un “ambito molto ambito” dagli adepti di Salvini, lo stesso che ha “ricoperto” con nessun risultato Susanna Ceccardi a Cascina dopo essere stata eletta all’europarlamento. Occuparsi a scappatempo (o comunque part-time) della sicurezza di una città, non è proprio di buon auspicio per una Pisa che purtroppo, da un po’ di tempo a questa parte, è sulle prime pagine della cronaca locale per episodi di criminalità. Furti, risse e in qualche caso anche accoltellamenti in pieno centro dimostrano come le promesse di una città sicura sbandierate all’inizio della legislatura Conti siano solo un ricordo. Non basteranno certo due idropulitrici in più (tanto care a Ziello) a risolvere il problema. Arriverà poi anche un nuovo personaggio, la cui identità per ora è ignota, a “consigliare” il Sindaco Conti sul tema dei rifiuti.

Insomma nautica, sicurezza e rifiuti avranno nuovi referenti e, in pratica, verranno esautorati gli assessori che avevano delega in materia. Penso questi due anni di esperienza di Michele Conti a Sindaco di Pisa, più che ordine abbiano portato una grande confusione, nella gestione della città e nella definizione dei ruoli e dei compiti degli amministratori. Pisa si merita di meglio.

Articoli scritti da max.frosini