Pisa di nuovo nella Top Five delle Università italiane

Ormai non è più una novità, ma l’Università di Pisa è stabilmente collocata tra le prime 5 secondo la “Classifica Censis delle Università Italiane”.
La graduatoria pensata per aiutare gli studenti nelle loro scelte sulle accademie da frequentare tiene conto di ben 64 sotto graduatorie che analizzano altrettanti aspetti degli atenei: dalle strutture disponibili, al livello di internazionalizzazione, alla valutazione dei servizi, alla capacità di occupazione post laurea.
Nell’anno accademico della pandemia (2020/2021) fa ben sperare la crescita delle immatricolazioni e anche il fatto che la scelta universitaria sia sempre più appannaggio del genere femminile. Passi avanti verso una più “rosea” cultura dell’emancipazione e dell’uguaglianza in ogni settore.
I percorsi di studi dell’area economica/giuridica/sociale sono i più richiesti seguiti da quelli di Stem (Scienza, Tecnologia, Ingegneria [engineering] e matematica).
L’Università di Pisa si conferma una delle culle del sapere italiano preceduta solo da Bologna, Padova, Roma e Firenze. Insomma il solito confortante risultato per l’ateneo pisano che dimostra come all’ombra della Torre Pendente ci sia spazio per giovani menti brillanti e desiderose di contribuire al progresso scientifico e umanistico della nostra società.

Articoli scritti da Lucia Ciampi