Pisa non sicura

Pisa è un’altra città rispetto a quella che i leghisti, dell’amministrazione comunale e di Camera e Senato, avevano prospettato ai cittadini il giorno successivo alla loro elezione.
Più che stare sempre davanti l’obbiettivo di una fotocamera, il Sindaco Michele Conti farebbe bene a rendersi conto di quello che sta accadendo all’ombra della Torre con una movida assolutamente fuori controllo e quotidiane segnalazioni di violenze.
Invece di pensare a sterminate gallerie fotografiche autoreferenziali in cui si ritrae a colloquio con chiunque, un primo cittadino dovrebbe lavorare, farsi vedere nel Palazzo Comunale, occuparsi in prima persona di questioni che riguardano la sicurezza di ogni cittadino.
Invece solo la scorsa notte è accaduto che un extracomunitario sia stato ferito e rapinato in via Puccini. L’uomo è stato preso a bastonate da una coppia di sconosciuti che gli ha sottratto uno zaino. Gli agenti della questura sono riusciti a fermare rapidamente la 35enne italiana in possesso dello zaino ed autrice, insieme ad un complice, dell’aggressione. Un atto violento che, a detta di alcuni testimoni, avrebbe potuto trasformarsi anche in qualcosa di peggio visto che uno degli aggressori brandiva in mano anche una bottiglia di vetro rotta. Questo clima di indecorosi bagordi e odio dilagante, non fa comunque bene ad un città che fa dell’amore per la conoscenza il caposaldo di una cultura aperta e rispettosa. L’unica consolazione è che il tempo della Lega al governo della città sta per scadere.

Articoli scritti da Lucia Ciampi