Prevviso di sfratto per il Sindaco Michele Conti. Le elezioni regionali? Un voto politico a Pisa e Cascina!

Dai risultati di queste consultazioni traspare in maniera evidente, nella nostra provincia, una volontà di cambiamento in quei luoghi che hanno conosciuto da vicino il mal governo della Lega: Cascina e Pisa.

I voti ottenuti dal Partito Democratico in queste due città e dal candidato della coalizione di centro sinistra, hanno un marcato sapore politico.

A fronte di un territorio provinciale in cui sostanzialmente Giani ha raggiunto il 47% dei consensi, a Pisa le sue preferenze crescono di un significativo + 6% attestandosi al 53%, uno dei dati più alti dell’intera provincia. Un segnale incontrovertibile che boccia due anni di governo inerte ed inefficace di Michele Conti e della sua giunta a trazione leghista.

Il primo cittadino pisano preferisce, come al solito, ignorare le indicazioni che arrivano dai suoi cittadini, ma questo voto appare proprio come un primo avviso di sfratto a Conti e a tutta la sua corte di esperti, tecnici, collaboratori e assessori, in cui rimane ancora complicato comprendere chi fa cosa e chi controlla cosa.

Un dato consolidato anche dallo spoglio di Cascina che conferma un vantaggio (anche in questo caso di oltre 5 punti) del candidato di Centro Sinistra, Michelangelo Betti, rispetto a Consentini, il competitor scelto da Ceccardi&soci.

Sicuramente si andrà il ballottaggio, ma sono fiduciosa che i cittadini di Cascina stufi di un’amministrazione che in 4 anni ha combinato ben poco, confermeranno una scelta che al momento premia la serietà e la competenza

Articoli scritti da max.frosini