Prima di aprire le scuole, assicuriamoci che i rischi di contagio siano nulli!

I dati che arrivano sono incoraggianti, tuttavia anche se il contagio dovesse mostrare evidenti segni di rallentamento credo che sia opportuno che le scuole attendano ancora un po’ prima di riprendere la loro attività.

Comprendo perfettamente quanto sia complicato per alcune famiglie, ancorché magnifico per altri versi, far fronte alla possibilità che i propri figli rimangano a casa per un periodo ancora più lungo. Però penso sia necessario se vogliamo davvero uscire da questa brutta situazione.

I bambini ed i ragazzi sono infatti statisticamente i più numerosi fra i portatori sani del contagio e quindi i soggetti maggiormente a rischio per alimentare nuovi focolai. Al tempo stesso, per temperamento, età ed abitudini, sarebbe impossibile per le istituzioni scolastiche impedire, soprattutto agli adolescenti, il minimo contatto fisico dopo mesi di quarantena forzata. Quindi credo che le scuole debbano riaprire solo quando le possibilità di infezione saranno effettivamente nulle. Non possiamo correre il rischio che il contagio riprenda e non lo può correre neppure il nostro Paese.

Articoli scritti da max.frosini