Quando sarà terminata l’emergenza dovremo pensare a come colmare le lacune di apprendimento

Questa nefasta pandemia che ha messo in ginocchio il nostro Pianeta, mietendo vittime ovunque, non ha risparmiato nessun ambito dell nostra vita.

Anche il comparto dell’istruzione è stato messo in crisi dal virus e con la DAD si è cercato di lenire l’emorragia di sapere causata dalla chiusura delle scuole e dall’impossibilità di svolgere regolarmente le lezioni in classe.

Una volta superata l’emergenza sanitaria credo sia opportuno che Governo e Ministero dell’Istruzione predispongano una indagine capillare per capire quali siano le lacune di apprendimento causate dalla mancanza della didattica in presenza in questi due anni.

Penso sia necessario elaborare sin da ora un piano di formazione integrativa per risolvere eventuali lacune che potrebbero incidere sul percorso formativo e professionale degli alunni e quindi sul loro futuro.

Articoli scritti da max.frosini