Quello che sa insegnare una first lady…

“Insegnare non è quello che faccio, è quello che sono”

Questo lo straordinario messaggio che arriva da Jill Biden per ribadire che non lascerà la sua cattedra da insegnante neppure nel ruolo di first lady del nuovo presidente degli Stati Uniti d’America.

Uno straordinario messaggio di amore per una professione che condivido pienamente. Con le dovute differenze, devo confessare che neppure io ho mai pensato di lasciare il mio posto tra gli studenti, anche quando ho avuto il privilegio di essere stata eletta Sindaco del Comune di Calcinaia.

Non so se il sentimento che guida queste scelte sia lo stesso, ma personalmente le classi che ho avuto al liceo sono state per me,tutte “nuove famiglie temporanee”. Pur marcando fermamente la distinzione dei ruoli insegnante/studente, non vi nascondo che la soddisfazione che ho provato nello stimolare voglia di sapere in alcuni ragazzi o il compiacimento che ho trovato nell’osservare i progressi di qualche mio alunno, è qualcosa di assolutamente impagabile, di unico che solo i docenti possono arrivare a comprendere. E mi riferisco soprattutto a quelli che vivono attivamente, in maniera propositiva e con partecipazione il proprio “compito” educativo.

Non si smette mai di essere insegnante. E’ il mestiere più bello del mondo e mi conforta sapere che anche la first lady americana e tantissime altri docenti d’Italia siano del mio stesso avviso.

Articoli scritti da max.frosini